Janis Joplin: la prima celebrità tatuata

janis-joplin-tatuaggi

JANIS JOPLIN: la prima celebrità tatuata

Ad oggi i tatuaggi fanno capolino sulla pelle di tantissime celebrità, parte integrante e ormai quasi del tutto accettata dalla cultura moderna, ma non è sempre stato così.

Era il 2 aprile del 1970 quando Janis Joplin si fece tatuare il petto e il polso – fu la prima celebrità tatuata.

Le celebrità sono constantemente sotto l’occhio del pubblico, perciò non è una sorpresa che l’aumento della popolarità dei tatuaggi abbia trascinato anche loro sul carro della moda. Adam Levine, Lady Gaga, David Beckham, Angelina Jolie, Johnny Depp… sì, insomma, siamo tantissimi a mostrare con orgoglio i nostri tatuaggi.
Vedere qualcuno – più o meno famoso – con qualche tatuaggio oggi non ci sconvolge affatto, ma come ben sappiamo non è sempre stato così.

Sebbe l’arte del tatuaggio sia in circolazione da millenni, fu solo nel 1970 che incontriamo la prima star con un tatuaggio. Era la nostra fantastica e ribelle Janis, la Regina del Soul, classe 1943.
Alla fine degli anni Sessanta, poco primo della tragica morte di Janis Joplin, c’erano già molti giovani ribelli che scorrazzavano con le braccia tatuate, ma nessuno di loro era una celebrità in grado di influenzare in tal modo l’opinione popolare.
Janis Joplin stravolse le carte in tavole – come sempre. Fu Lyle Tuttle, storico tatuatore delle star e oggi storico del tatuaggio, a tatuare Janis Joplin con un ghirighoro decorativo che in molti fan hanno poi replicato su loro stessi negli anni successivi.

Per Janis, quel disegno rappresentava la liberazione delle donne.

“Volevo qualche decorazione” raccontava dei suoi tatuaggio. “Quello sul polso è per tutti; quello sulla mia tetta è per me e i miei amici. Sono un regalino per i ragazzi, come ciliegina sulla torta”.
Ragazzaccia, ti adoriamo.

tatuaggio-janis-joplin

Lo stesso Lyle ha parlato dell’esperienza di tatuare questa donna straordinaria.

“Quando Janis entrò nel negozio non la riconobbi. C’era questa ragazzina vestita alla moda hippy, con i bracciali e le collane. Mi piaceva. Voleva due tatuaggi. Ora, qualunque tatuatore intelligente dovrebbe sapere che quando un cliente vuole due tatuaggi, devi sempre fare per primo quello più grande. Il tatuaggio sul polso era modellato secondo uno dei braccialetti che stava indossando, disse di averlo preso durante un tour in Sud America. Lo ricalcai semplicemente.
Janis era un capricorno e le donne capricorno sanno essere dure da morire… mi disse che farsi un tatuaggio era il peggior dolore che avesse potuto immaginare e che non ne avrebbe fatto un secondo. Lo disse in un modo molto più colorito, posso garantirvelo! In una situazione simile, devi dire al tuo cliente che anni dopo si sarebbe guardato indietro e avrebbe rimpianto di non aver fatto ciò per cio era entrato in negozio… desideri mai realizzati!”

“Perciò dissi a Janis di scendere al bar di sotto, di farsi un drink e di tornare indietro. Lasciate che ve lo dica, Janis ha trascinato tutti i ragazzi in una giostra! Erano scioccati. Era una vera donna da bar ed entrò dentro con il suo gruppo e una di quelle robe – un boa – attorcigliato attorno al collo. Non avevano mai visto niente di simile! Ad ogni modo, è tornata e ho fatto il cuoricino sul suo seno. Solo una piccola cosa che disegnai a mano”.

Dopo l’esperienza nel negozio di Tuttle, Janis decise di dare una festa a casa sua – e lui era ovviamente l’attrazione principale. Diciotto degli amici di Janis finirono per farsi tatuare da lui quella notte. Tuttle, che oggi ha ben 87 anni, ha dichiarato che dopo la morte di Janis ha tatuato centinaia di repliche dei suoi tatuaggi.

E ora, in onore di Janis, direi che possiamo afferrare una spazzola come microfono e cantare Piece of My Heart in suo onore.

Articoli simili