Electric Ladyland: la storia della copertina di Hendrix bannata

Electric Ladyland: la storia della copertina di Hendrix bannata

Electric Ladyland, terzo e ultimo album della Jimi Hendrix Experience, viene pubblicato negli USA il 16 settembre del 1968, mentre i britannici dovranno attendere il 26 ottobre prima di vedere il disco nei negozi di musica. Conosciamo tutti i brani più famosi contenuti in questo album, come Voodoo Child (Slight Return), Croostown Traffic, ma non è della straordinaria bravura di Hendrix che parliamo oggi.

In vista dell’edizione per il 50° anniversario dell’album (non a caso) parliamo della sua copertina, di come Hendrix l’avrebbe voluta e come hanno reagito i sudditi di Sua Maestà davanti all’idea della Track Records.


La lettera scritta da Hendrix alla Reprise Records in cui spiegava come avrebbe voluto la copertina dell’album.

“Cari signori,

ecco le fotografie che ci piacerebbe che usaste nell’intera copertina del disco, senza le cornici bianche attorno alle foto in bianco e nero e con la maggior parte di essere accostate l’una vicina all’altra, con i colori di stampa mescolati in punti diversi.
Per favore, usate la fotografia in cui siamo con i bambini sulla statua sul fronte o sul retro (nella cover esterna). E nell’altro fronte o retro rimasto, vi preghiamo di usare delle buone foto di noi in bianco e nero o a colori.

Ci piacerebbe scusarci per averci impiegato così tanto a mandarvi questo, ma abbiamo davvero lavorato molto duramente, facendo show E registrando.

Piuttosto chiaro, no?

Hendrix chiedeva di usare sulla copertina una fotografia scattata da Linda Eastman che ritraeva il gruppo seduto sulla scultura di Alice nel Paese delle Meraviglie a Central Park e circondato da bambini. Per essere sicuro, aveva perfino disegnato un piccolo schizzo di come avrebbero voluto il risultato finale.


A sinistra la foto che avrebbe voluto Hendrix. A destra, la copertina dell’album uscito negli USA, con la famosa immagine di Karl Ferris.

 

Uguale.
Ciò che tuttavia indignò Hendrix (e non solo), non fu la copertina scelta dalla Reprise Records, ma quella della Track Records, il cui reparto artistico decise di lavorare con una fotografia di David Montgomery in cui comparivano diciannove giovani donne nude su sfondo nero, alcune delle quali con un ritratto di Hendrix fra le mani.

 

Certo, Electric Ladyland era dedicato alla groupie, ma questa copertina “non aveva niente a che fare con Jimi”. Sarà proprio il chitarrista di Seattle a ribadirlo più volte. Le giovani ritratte, infatti, sono state contattate da Chris Stamp, allora direttore dell’etichetta britannica, e pagate 5 sterline per apparire in topless oppure 10 per il nudo integrale (Electric Ladyland, John Perry).

Nessun altro sembrava particolarmente soddisfatto del risultato finale, nemmeno le modelle.
“Ci ha fatto sembrare come una manciata di vecchie sgualdrine. È sporco. All’inizio sembrava tutto ottimo, ma la fotografia ci ha ritratte come se fossimo vecchie e stanche. Cercavamo di sembrare troppo sexy, ma non ha funzionato”.

Difatti parecchie librerie e negozi di dischi si rifiutarono di esporre l’album (qualcuno rovesciò addirittura la copertina, lasciando in mostra solo l’interno) e tutte loro ebbero la compresione e supporto dell’artista.

La foto di Linda Eastman che avrebbe desiderato Hendrix non venne mai usata… fino ad oggi!

Finalmente la Jimi Hendrix Experience sarà in copertina, seduta sulla statua di Alice e circondata da bambini sulla 50° edizione commemorativa dell’album, che verrà rilasciata venerdì 9 novembre 2018.
La nuova edizione conterrà l’album originale rimasterizzato da Bernie Grundman in alta risoluzione audio, un secondo cd con 20 demo e registrazioni inedite, un terzo con il live della band del settembre 1968 al Hollywood Bowl, un ricco documentario in Blu-Ray sulla realizzazione dell’album e un libro che racchiude molte fotografie inedite e testi di canzoni o appunti scritti a mano (fra cui la lettera che vi abbiamo mostrato noi oggi).
Per gli “intenditori”, ci sarà anche un set alternativo con 6 LP al posto dei 3 CD.

electric ladyland 50th anniversary – data di uscita 9/11/2018

Articoli simili